Zanutta, una casa da vivere … a colori!

I bambini raccontano la casa nel calendario 2019

La casa vista con gli occhi dei bambini nel calendario 2019.

“Una casa da vivere … a colori”, è il nome del concorso ideato da Zanutta Spa, con la collaborazione di ABK ceramiche, e patrocinato dal Comune di Sacile.

L’idea è nata un anno fa, guardando le novità della collezione di ABK. Tra le tante proposte c’era infatti una  che ha catturato la nostra attenzione: una lastra in gres porcellanato dal titolo “Paint The Hause”. Come suggerisce il nome, questa lastra può essere utilizzata come una lavagna, ci si può scrivere sopra, colorare, cancellare e tornare a scrivere. Un sogno per i bambini più piccoli, che possono dare libero sfogo alla propria fantasia! Da qui la volontà di organizzare un concorso per coinvolgere le Scuole dell’infanzia, dove gli alunni possano interpretare la casa attraverso i loro occhi.

Il progetto ha coinvolto così 6 istituti del comune di Sacile e un totale di 500 bambini. La giuria era composta da Manuela Morotti di Zanutta Spa, Nadia Albano, Giovanna Zuddas insegnante  e dal due illustratrici per l’infanzia di fama internazionale Silvia Pignat e Sarolta Szulyovszky. Tra i 52 disegni presentati, il 25 maggio sono stati scelti i 2 più rappresentativi, che si sono aggiudicati la lastra “Paint The House”. Successivamente abbiamo posato la lastra nei locali della Scuola vincitrice.

lastra ABK in gres porcellanato

Il concorso voleva rendere protagonisti tutti i partecipanti, così  abbiamo voluto realizzare un calendario illustrato con 12 dei disegni presentati al concorso. Abbiamo stampato questo calendario a tiratura limitata e il 13 dicembre  abbiamo consegnato le copie  alle Scuole, che potranno utilizzare il ricavato della loro vendita per acquistare materiale didattico.

Da sempre vicini al mondo della Scuola e della Cultura, ci auspichiamo di poter replicare in futuro altri progetti simili, per dar modo alle nuove generazioni di crescere in un contesto in cui arte, cultura e creatività siano il pane quotidiano.